skip to Main Content
Ama, Senti, Realizza Di Maria Chiara Agosti

“Cari lettori, voglio raccontarvi la mia esperienza con gli audiolibri.

Per poterlo fare, dovete sapere che il mio amore per la lettura nasce non appena imparo a leggere e continua ad accompagnarmi tutt’ora che ho 26 anni.

Accade un fatto: è il 2014 e io lamento di vederci sempre meno; pensando a un banale aumento della miopia, già peraltro presente, ma trascurabile, poiché correggibile con occhiali, lo specialista a cui mi rivolgo aggiunge alla mia diagnosi (Atassia di Friedreich), una neuropatia ottica correlata alla malattia. Come ogni conseguenza dell’atassia che si rispetti, anche questa “cosa degli occhi “(come mi piace chiamarla) è stata degenerativa; nel giro di tre anni, ho perso tutti e 10 i decimi.

Tuttavia non sono qui a parlare del mio decorso clinico. Se c’è una cosa che mi sta insegnando l’esperienza, è che l’amore è la forza più grande che esista e solo da essa può scaturire una determinazione pronta a superare ogni limite; intendo dire che quando SI AMA qualcosa, NULLA può impedire il raggiungimento di tale obiettivo. Ed è qui che ritorna il mio amore per la lettura; se credete che questo sia andato scemando insieme alla mia vista, ecco che non avete capito niente.

Dal principio acquistai un e-book (libro elettronico), mossa lungimirante, sapendo che i caratteri del testo potevano essere ingranditi. Da qualche tempo però quest’occhio di falco ha abbracciato un “nuovo modo di leggere”, l’audiolibro. Prima ho fatto la tessera in biblioteca, così da potermici recare a prendere gli audiolibri scegliendo tra numerosi titoli in CD audio, che avrei poi ascoltato grazie a un obsoleto lettore… In seguito ho scoperto un’applicazione, scaricabile da qualunque Smartphone: si chiama “Audible” e offre una vasta scelta di audiolibri, organizzati per categoria (es. classici, gialli e thriller, ecc.). Al momento ne sto “leggendo” uno pescato da “nuove uscite”, sì, perché, visto che quest’applicazione si aggiorna automaticamente ogni giorno, quest’ultima è una delle categorie tra cui scegliere. Per 9.90 euro al mese mi è parsa una risorsa assai migliore della biblioteca.

Dopo tutta questa “pubblicità gratuita” ad Audible, posso anche concludere. Visto che prima di concludere qualsiasi cosa è opportuno, se non altro, ripercorrere quel che si è fatto, mi sono riletta l’articolo. Ho parlato della mia esperienza personale, proprio per questo tengo a precisare che la “neuropatia ottica correlata alla malattia” è una sintomatologia non comune nell’atassia, ciò significa che non tutti i malati ne sono affetti. Questo lo sapevo già, ma per meglio accertarmene, mi sono fatta mandare dal mio “specialista di fiducia”, uno studio scientifico che mi sono letta: tranquilli, non c’è motivo di preoccuparsi.

Ho riflettuto molto su quest’articolo e ogni giorno non manco di accorgermi di quanto sia veritiera la “potenza dell’amore” è ciò che ho inteso con questo termine; invito quindi voi lettori ad AMARE…COSE, PERSONE, MA anche semplicemente IDEE e, fare di esse il proprio obbiettivo.

Questo ve lo dice una che ha scritto un articolo piuttosto breve mettendoci qualcosa come 20 giorni (digitando ogni singola lettera tramite “voice over”, utility di Apple che legge ad alta voce i contenuti presenti sullo schermo, quindi anche le lettere). A presto”

Maria Chiara Agosti

Back To Top
×Close search
Cerca